Gli illustratori “ripopolano” le strade svuotate dal lockdown

Le città deserte sono diventate lo sfondo delle opere degli artisti che hanno aderito al progetto lanciato da una società di comunicazione

“La città non ha strade vuote, ma piene di responsabilità. E colore”. È da questo punto di vista che Komiti, società di comunicazione rumena, ha deciso di osservare – durante le settimane di lockdown per il COVID19 – le vie deserte della città in cui ha la sede (Cluj-Napoca). Ne è nato un progetto che, coinvolgendo illustratori e artisti locali, ha riempito piazze e viali di disegni e fantasia.

Il risultato è una città fiabesca in cui i gatti si impossessano delle corsie vuote, figure gigante in stile cartoon abbracciano i palazzi, dj in formato extra-large suonano i dischi usando i tetti degli edifici come console.

L’iniziativa, nel segno dell’hashtag #stămacasă (restiamo a casa), ha toccato poi anche Bucarest, coinvolgendo altri artisti per popolare la città svuotata dalla pandemia grazie a linee e colori. Potete scoprire l’effetto finale sfogliando la gallery.

 

Iscrivi alla newsletter

autore

Lifestyle
Articoli correlati

Spotify e l’esperienza “Only You”.

Spotify “Only You”. L’incontro con la community di Instagram. Se navigate spesso…

Leggi di più

Poparazzi, l’anti-selfie club.

Poparazzi arriva in Italia! Come ci vedono i nostri amici? Poparazzi è…

Leggi di più

I monopattini elettrici sono legali

Dotazioni, velocità massime, parcheggi e zone vietate. La Legge 160 fa chiarezza…

Leggi di più